Il Capitano Francesco Geraci, difeso dall'avvocato Salvatore Sansone, era stato allontanato dal comando del Nas (Nucleo antisofisticazione dei Carabinieri) perchè accusato di di aver truffato l'amministrazione militare con false trasferte o con falsi fogli di viaggio come rappresentante sindacale nel Cobar e nel Coir. Il Gup di del Tribunale militare di Napoli, Stanislao Saeli lo ha assolto perchè i fatti a lui imputati non costituiscono reato o non sussistono.

Il  pm Marina Mazzella aveva chiesto un anno e due mesi di pena ma il giudice ha accolto la tesi del difensore. L'accusa si riferiva alla sua attività come rappresentante sindacale nel Cobar e nel Coir. Un anonimo aveva messo in dubbio il fatto che l'allora comandante avesse realmente effettuato le trasferte  o che le avesse svolte nei luoghi e secondo i tragitti dichiarati; secondo l'accusa Geraci avrebbe dilatato il tempo trascorso fuori per la propria attività sindacale e moltiplicando i rimborsi ottenendo 6mila euro in più del dovuto. Inoltre gli veniva contestato il falso e gli erano state attribuite truffe per aver percepito indennità relative a giorni di lavoro festivi e superfestivi e per aver sostenuto di aver usato la propria auto o mezzi pubblici utilizzando invece auto militari.

Per ciascuno dei reati contestati il capitano, avvalendosi della professionalità dell'avvocato Sansone, è riuscito a dimostrare che non si poteva generalizzare e che un viaggio poteva essere organizzato e poi all'ultimo momento la seduta saltava ma ciò nonostante la trasferta c'era stata. Il difensore ha recuperato tutti i 57 fogli di viaggio del 2009 e del 2010 e sentito 12 testimoni che hanno confermato tutte le circostanze indicate dall'imputato.

"In sostanza - ha dichiarato l'avvocato Sansone - non ci fu un solo abuso da parte del mio assistito. Ora mi auguro che Geraci  venga restituito alla meritata piena operatività".

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy Chiudi